434

21 Social News Italiani Per Diffondere I Tuoi Post Ed Aumentare Popolarità E Traffico

Ho selezionato 21 siti di social news, social bookmarking e portali di giornalismo partecipativo che consentono la diffusione di post e link in generale, tutti rigorosamente in lingua italiana.

Puoi usarli per diffondere i tuoi contenuti, per aumentare la popolarità dei tuoi post ed il traffico.

Social

Alcuni li conosco molto bene e riporto i miei consigli su come utilizzarli al meglio. Altri mi sono stati indicati dai lettori e mi limito a segnalarteli.

1) OkNotizie

OKNOtizie

E’ un servizio di Alice che permette di segnalare news interessanti in rete. Ogni notizia viene votata con un Ok oppure con un No, ed in base a questo ed altri parametri le notizie ritenute più rilevanti vengono mostrate nella home, che ti garantisco può essere una notevole miniera di contatti.

L’enorme popolarità acquisita nel corso del tempo da questo social news ha determinato la nascita di gruppi organizzati che tentano di controllarne i meccanismi al fine di favorire le proprie notizie a discapito di altre. Anche trucchi e plugin per doventare popolari su OKNOtizie ai limiti della regolarità non mancano.

Pro
Semplicità estrema, vengono accettate news di qualsiasi genere e basta inserire titolo e url.
Contro
Difficile guadagnare spazio se non ci si affilia ad uno dei gruppi di utenti organizzati, anche se vengono postati veri e propri scoop
Da notare
Per avere un buon riscontro è necessario che il post venga visualizzata in home page.
Efficacia
Una mia news presente nella home per un giorno ha portato più di 1200 visitatori unici.

2) StumbleUpon

StumbleUpon

Lo considero al momento il miglior social network per accedere a contenuti rilevanti. Spiegare come funziona StumbleUpon non è semplice; è un sistema di condivisione contenuti e risorse rilevanti tra utenti con gli stessi interessi.

E’ in grado di generare una quantità di traffico paragonabile a Digg per i post in inglese, ma anche gli utenti italiani stanno aumentando decisamente rendendolo una ottima fonte di traffico sia per qualità che per quantità anche per i blog di casa nostra.

Pro
Genera visite di utenti realmente interessati all’argomento dei post
Contro
Il meccanismo per segnalare gli inserimenti agli amici è un pò macchinoso (specie se ne hai molti)
Da notare
Esiste il gruppo degli stumblers italiani. Iscriviti!
Efficacia
Può essere come un botto di capodanno inesploso. Puoi postare una notizia senza riscontrare benefici immediati, e dopo due mesi notare un’aumento di visite impressionante in un solo giorno: basta che qualcuno “inciampi” (stumble) sul tuo post e clicchi su “I like it”.

3) Current TV

Current TV

Current Tv è un network creato da Al Gore che integra i nuovi media con i media tradizionali integrando nel proprio palinsesto User Generated Content (UGC). Permette di condividere contenuti video, audio, immagini, articoli e semplici link. I contenuti che raggiungono la home page per un tempo sufficiente vengono poi trasmessi sul canale satellitare 130 di Sky.

Lo trovo veramente un ottimo servizio non tanto per lil traffico generato quanto per la qualità di contenuti ed utenti, molto attenti e partecipativi al di là delle solite logiche di cricca che di solito contraddistinguono i social più popolari (OKNOtizie docet).

Anche il karma degli utenti viene calcolato in modo particolare; è infatti determinato dai contenuti video autoprodotti, da quelli semplicemente condivisi e dalle conversazioni  con gli altri utenti. Se ancora non lo conosci ti consiglio di provarlo, ne vale la pena.

Pro
Qualità di contenuti e utenti. Interfaccia innovativa
Contro
Non genera traffico di massa
Da notare
Oltre ai contenuti puoi registrare un video con la tua webcam e condividerlo, rischiando di finire su Sky
Efficacia
Rende più in termini di qualità che quantità

4) Facebook

Facebook

Sino ad un mese fa non mi sarei mai sognato di segnalarlo come strumento di promozione e diffusione contenuti, ma il grande rilievo che i media hanno dato a questo social network negli ultimi tempi sta spingendo quasi tutti gli italiani ad iscriversi (anche quelli che solitamente non usano Internet). Sapere come funziona Facebook è fondamentale per sfruttarne appieno le potenzialità.

Facebook  informa ogni membro sulle attività dei propri amici, quindi ogni volta che aggiungerai al tuo profilo nuovi video oppure articoli interessanti ogni amico ne sarà informato.

Pro
Sta diventando il social network più popolare tra gli utenti italiani

Contro
Ambito molto generalista
Efficacia
Potrebbe essere un ottimo strumento per il passa-parola (word of mouth marketing)

5) Segnalo

Segnalo

Anche questo servizio di Social Bookmarking è offerto da Alice, che con mia grande sorpresa sis sta rivelando una pioniera del web 2.0 in italia. Permette di salvare online i propri bookmark e condividerli con altri utenti. A differenza di segnalo non esiste alcun criterio di visualizzazione in home page, che mostra le segnalazioni in ordine di tempo, ma permette il tagging degli URL.

Le proprie segnalazioni vengono quindi rese compatibili con i nuovi sistemi di selezione, aggregazione e distribuzione del web 2.0. Porta un discreto numero di contatti, ma non così tanti come i due servizi segnalati in precedenza.

Pro
I contenuti possono a mio avviso essere pronti per la ridistribuizione con altri servizi di Alice di prossima implementazione

Contro
Non garantisce a breve termine un numero di visite rilevanti
Da notare
I Tags scelti sono di fondamentale importanza. Usa – tra i più consoni – quelli più usati (guarda nella home).
Efficacia
Con i tag giusti può portare un centinaio di unici nell’immediato ma sospetto che i benefici siano a lungo termine

6) FaiNotizia

Fai notizia

E’ il primo sito di giornalismo partecipativo (Citizen Journalism) già molto diffuso all’estero, un pò meno qui da noi. Chiunque può fare notizia su questa testata i cui giornalisti sono gli utenti registrati. Questi ultimi possono sia segnalare post esterni, sia scrivere nuovi post nel giornale con links di approfondimento esterni.Ogni post viene taggato e pertanto categorizzato e ridistriubuito. E’ un ottimo servizio sia di Article Marketing che di Citizen Journalism.

Pro
Ottima autorevolezza
Contro
Inserimento abbastanza macchinoso
Efficacia
Abbastanza fiacca nell’immediato, buona a lungo termine

7) Ziobudda

Zio Budda

Questo è lo storico sito italiano dedicato a Linux e dintorni. Storico perchè è da molto online, ed è anche stato un precursore del Social Network in italia se vogliamo perchè è da tempi insospettabili che gli utenti postano e segnalano le news riguardanto Linux, l’ICT in generale ed il mondo dell’informatica.
Possono segnalare news e links sia utenti registrati che non. I posto vengono verificati e convalidati manualmente.

Pro
Il sito ha un numero di visitatori ottimo e le news hanno una grande longevità grazie ai feeds che vengono ripubblicati di continuo su altri siti.

Contro
Vengono accettate solo segnalazioni su Linux ed informatica in generale, gli utenti che commentano a volte dimostrano problemi di correlazione sociale con il resto del genere umano.
Da notare
Se la news non tratta di Linux o Opensource specificare un [OT] di fronte al titolo
Efficacia
Una buona notizia a tema può portare anche 1.500 unici in un solo giorno!

8) DownloadBlog

Downloadblog

E’ un blog su internet ed informatica in generale molto autorevole e ben posizionato sui motori di ricerca. Puoi segnalare i tuoi post con un applet trascinabile nella barra dei segnalibri, ma se non sei registrato le tue segnalazioni saranno visibili solo per lo staff del portale.

Pro
Ottima autorevolezza, un loro backlink può portare benefici sia in termini di link popularity che di autorevolezza
Contro
nessuno in particolare
Efficacia
Circa 500 unici in un giorno se il post è stuzzicante

9) WikiO

WikiO

La versione italiana di un social news francese in grado di monitorare automaticamente le conversazioni  nella blogosfera (buzzing). Funziona come OKNOtizie, puoi postare i link a news interessanti che gli utenti votano determinandone il ranking e quindi la rilevanza. Raggruppa ed evidenzia anche le conversazioni attorno ad un determinato argomento.

Gli utenti iscritti possono automatizzare l’inserimento dei propri post inserendo il feed del blog, ma attenzione… una volta specificato non sarà possibile cambiarlo. Ho avuto questa esigenza ed ho tentato di contattare lo staff via email ma non c’è stata alcuna risposta.

Pro
Automazione degli inserimenti
Contro
Supporto praticamente nullo, sistema di tagging automatico poco preciso
Efficacia
Dipende dai tags automatici. Se pertinenti può generare un buon traffico

Questi sono i portali di cui ho una conoscenza abbastanza approfondita in merito ad efficacia, vantaggi e svantaggi. Di seguito ne riporto altri che mi sono stati segnalati dai lettori.

10) WeMedia

WeMedia

Aggregatore di news e notizie di carattere tecnologico. Utilizza una tecnica mista di spidering e di inclusione RSS per popolare i contenuti. Puoi iscriverti ed includere il tuo feed RSS nel profilo.

11) BlogNews

blognews

Aggrega notizie e post dai blog italiani. E’ richiesta l’iscrizione ed i post vanno segnalati uno ad uno.

12) Zic Zac

Zic Zac

Social news generalista tutto italiano e sviluppato ad hoc da due informatici di casa nostra. Il progetto è stato lanciato nel 2007.

13) Notizie Flash

Notizie Flash

Social news generalista nello stile più classico nel quale i link vengono votati dagli utenti ed in cui  il punteggio determina il rank.

E’ sufficiente una semplice registrazione per segnalare i propri contenuti: basta compilare il modulo con nome, cognome ed email.

14) Geek News

GeekNews

Social news generalista.

15) Your News

Yournews
Social news generalista.

16) CasaSocial

CasaSocial

Social news dedicato esclusivamente al mondo della casa e degli sposi. Visto l’argomento non ha un traffico di massa ma è molto specifico.

17) Addalo

Addalo

Social news generalista nofollow free.

18) Fai.Informazione

Fai informazione

Un sito a metà strada tra il classico servizio di social news ed un portale di article marketing che permette l’inserimento di comunicati stampa.

19) Pligg

Social news generalista.

20) SuGiu

Su Giu

Social news generalista.

21) UpNews

UpNews

Social news generalista.


Data di prima pubblicazione: 2 gennario 2007.
Revisioni: 20 ottobre 2008, 22 febbraio 2010.
[Image Credit: nopo]

beautiful teen girl holding apple and orange

Offerte iPhone, Tabella Comparativa Con Prezzi Vodafone, Tre e TIM: Scova Quella Migliore

Ho cercato di mettere ordine tra le offerte iPhone di Vodafone, Tre e TIM. Queste invece le offerte per iPad.

Orientarsi non è semplicissimo, per cui ho pensato di schematizzare le offerte dell’iPhone 3GS per darti modo di individuare a colpo d’occhio qual’è l’offerta che fa per te in base a caratteristiche quali prezzo mensile, traffico incluso ecc.

Scegliere

Vodafone, TIM e Tre offrono tre livelli di abbonamento che vengono pubblicizzati con nomi differenti. Per comodità  li ho denominati Livello 1, 2 e 3 partendo dall’offerta con l’una tantum iniziale più alta e canone mensile più basso per arrivare a quella con una tantum bassa ma con canone più caro;

Livello 1
Livello 2
Livello 3
 
Canone mensile € 60
Canone mensile € 110
Canone mensile € 190
iPhone
Vodafone
Voce:
500 min
€ 50
Voce:
1.200 min
€ 100
Voce:
3.000 min
€ 180
Dati:
2 Gb
€ 10
Dati:
2 Gb
€ 10
Dati:
2 Gb
€ 10
Una tantum iniziale
Una tantum iniziale
Una tantum iniziale
3G
8 Gb

€ 199
3GS
16 Gb

€ 269
3GS
32 Gb

€ 329
3G
8 Gb

€ 99
3GS
16 Gb

€ 169
3GS
32 Gb

€ 229
3G
8 Gb

€ 0
3GS
16 Gb

€ 0
3GS
32 Gb

€0
Canone mensile € 39
Canone mensile € 70
Canone mensile € 100
iPhone
TIM
Voce:
200 min
€ 29
Voce:
600 min    
€ 60
Voce:
1.000 min
€ 90
Dati:
1 Gb
€ 10
Dati:
1 Gb
€ 10
Dati:
1 Gb
€ 10
Una tantum iniziale
Una tantum iniziale
Una tantum iniziale
3G
8 Gb

€ 199
3GS
16 Gb

€ 299
3GS
32 Gb

€ 399
3G
8Gb

€ 149
3GS
16Gb

€ 259
3GS
32Gb

€ 369
3G
8Gb

€ 99
3GS
16Gb

€ 209
3GS
32Gb

€319
Canone mensile € 29
Canone mensile € 49
Canone mensile € 79
Voce:
400 min
€ 29
   Voce:
800 min  
€ 49
Voce:
2.000 min
€ 79
Dati:
4 Gb
€ 0
Dati:
10 Gb
€ 0
Dati:
20 Gb
€ 0
Una tantum iniziale
Una tantum iniziale
Una tantum iniziale
3G
8 Gb

€ 99
3GS
16 Gb

€ 199
3GS
32 Gb

€ 299
3G
8 Gb

€ 49
3GS
16 Gb

€ 149
3GS
32 Gb

€ 249
3G
8Gb

€ 0
3GS
16 Gb

€ 99
3GS
32 Gb

€199

 

Valutazioni sui prezzi

Queste sono le principali differenze che saltano subito all’occhio;

  1. Vodafone presenta decisamente i canoni più cari ma un traffico voce maggiore rispetto agli altri. Per contro gli importi una tantum sono un pò più economici rispetto a TIM
  2. Le uniche offerte che permettono di acquistare un iPhone tramite contratto biennale senza il pagamento di una tantumsono
    • Più facile Top Club di Vodafone, per tutti e tre i modelli
    • Zero 8 Top di Tre, ma solo per l’iPhone 3G a 8 Gb di spazio
  3. Tre è il provider in assoluto più conveniente dal punto di vista dei prezzi e per il traffico dati offerto.

Attenzione a…

Alcune precauzioni;

VoIP Mobile

Apple ha recentemente liberato il VoIP su rete 3g anche per l’iPhone, per cui è possibile telefonare via internet sulla rete 3G dell’operatore scaricando i software appositi dall’App Store. Ma solo se gli operatori lo consentono. Vodafone applica generalmente sui contratti limitazioni in tal senso. Per altri operatori è meglio verificare bene.

Limitazione traffico voce Tre

Nei contratti voce Tre esiste una clausola non esattamente trasparente che recita;

Per tutti i nuovi attivati con Piano Abbonamento Zero6 Top, oltre alle Condizioni Generali di Contratto in vigore, si applicano le seguenti ulteriori restrizioni:
- traffico (voce o SMS) mensile complessivo verso un singolo operatore, non 3, inferiore al 60% del traffico totale uscente;
- il totale dei minuti di Chiamate ricevute nel mese superiore al 10% dei minuti totali di Chiamate effettuate nel mese.
- traffico (voce o SMS) mensile complessivo effettuato e/o ricevuto in roaming nazionale inferiore al 70% del traffico totale uscente e/o entrante.

Vorrei chiarirtelo meglio ma sono le otto di sera e mi viene il mal di testa solo a pensarci. Comunque l’input te l’ho dato :)

Traffico dati TIM

A differenza degli altri TIM misura il traffico su base giornaliera e non mensile. Se ad esempio Tre mi offre 4 Gb al mese, posso consumarli tutti in un giorno oppure in più giorni dentro il mese solare. Tim invece spezzetta il traffico mensile su base giornaliera: ogni giorno ho TOT mb di traffico, che se superati comportano l’addebito del traffico in eccesso nel giorno solare.

Se hai bisogno di aiuto o trovi qualche inesattezza da correggere segnalalo con i commenti in basso :)

Ricordati inoltre che su Ikaro esiste un forum dedicato specificatamente alla connettività mobile. Iscriviti e partecipa, ti aspetto la :)

Photo Credit
Ragazza indecisa:
Tracy Whiteside Photography

Crollo AdSense

I Migliori Antivirus Gratuiti: Come Trovarli E Confrontarli

Quando si cerca un buon antivirus per proteggersi e navigare in sicurezza in genere ci si basa sulle opinioni altrui e sulle recensione dei vari antivirus online. In realtà esiste una società indipendente, la AV Comparatives,  che testa antivirus gratuiti e non comparandoli tra loro e disponibilizza i risultati in formato PDF scaricabili gratuitamente.

Al momento questi sono gli antivirus sotto la lente di AV Comparatives;

E le classifiche vengono stilate tenendo conto delle seguenti rilevazioni;

  1. Numero di falsi positivi 
  2. Virus di Windows
  3. Worms
  4. Backdoors
  5. Trojans
  6. altri malware

I migliori antivirus free

Alla fine viene stilata una classifica finale e gli antivirus vengono aggregati in quattro gruppi di certificazione. Vabè… so che vuoi arrivare al sodo quindi ti sparo la classifica dei migliori antivirus linkando solo alle versioni gratuite (tutti gli altri link li trovi nella lista sopra).  Se non c’è link significa che l’antivirus è solo a pagamento.

  1. Advanced +
    I migliori in assoluto

  2. Advanced
    Ottimi

  3. Standard
    Senza infamia né lode

  4. Tested
    Sorvoliamo…

    • Norman
    • Kingsoft

Come vedi l’antivirus gratuito migliore al momento è Microsoft Security Essential, seguito da Avira e Bit Defender e poi da AVG e AVAST.

La lista è basata sul test di comparazione diretta fatto nel Maggio 2009. Ne vegono fatti più d’uno nel corso dell’anno, ed il report finale relativo al 2009 ha eletto Antivirus dell’anno 2009 Symantec.

Tengo a precisare che Symantec ha migliorato notevolmente le proprie performance solo con l’ultima versione, in quanto quelle precedenti lasciavano molto a desiderare in fatto di leggerezza e capacità di rilevazione dei virus. La mia opinione è confermata dalla lista dei vincitori degli ultimi anni;

  • 2009: Symantec
  • 2008: Avira
  • 2007: NOD32
  • 2006: NOD32
  • 2005: Kaspersky
  • 2004: Kaspersky

Buon download :)

Photo credit: Ana Blazic

916

VoIP Mobile: Finalmente Possibile Telefonare Via Internet Su 3G Con iPhone

Sino ad ora Apple rifiutava di inserire nell’App Store programmi  VoIP che consentivano di telefonare via internet usando la rete 3G / UMTS dell’operatore mobile. Con iPhone era possibile quindi fare chiamate VoIP solo in modalità wi-fi. Ora, evidentemente sull’onda (commerciale) dal lancio di iPad, questo vincolo è stato tolto.

VoIP su 3G coniPhone

Gli operatori che impediscono le chiamate VoIP su rete 3G ovviamente continueranno a bloccarle (vedi Vodafone che non consente la telefonia via internet sui propri contratti) ma almeno il blocco non sarà più sul dispositivo, ma dipenderà dal piano scelto. Sull’ iPhone di Tre per sempio sarà consentito il VoIP su 3G.

E le nuove versioni di alcune applicazioni VoIP per iPhone con la nuova funzionalità sono state inserite a tempo di record nell’app store dopo l’annuncio. Riport dai siti ufficiali;

Fring

Fring per iPhone è finalmente disponibile su rete 3G. Questo annuncio segue la decisione a lungo attesa di permettere a sviluppatori di terze parti di creare applicazioni VoIP su 3G scaricabili dall’App Store.

Acrobits

Acrobits introduce la funzionalià di telefonare via internet su rete 3G su iPhone e iPod touch. Gli utenti potranno continuare ad usare l’applicazione per fare e ricevere chiamate tramite wifi se disponibile. .. questa è una grande notizia per una area in perenne crescita come il Voice Over IP.

iCall

iCall per iPhone ora consente chiamate VoIP su reti 3G. Apple ha rimosso il veto sullo sviluppo di terze parti che consentono la telefonia internet tramite reti mobili…

 

Probabilmente altri seguiranno presto. Mi chiedo si cambieranno idea quelli di Truphone, che solo qualche giorno fa avevano annunciato l’abbandono delle funzionalità VoIp su 3G adducendo, tra le altre cause, proprio il veto di Apple contro lo sviluppo di queste applicazioni.

Staremo a vedere, tu che dici? :)

Articolo pubblicato originariamente su VoIP Radar il  col titolo The iPad Brings Good News: Apple Drops Limitations on VoIP over 3G, Finally!

99

ADSL Senza Telefono Fisso

La possibilità di avere una ADSL senza telefono può sembrare una novità  ma è già dal lontano 2004 che alcuni operatori del settore hanno già iniziato ad offrire il servizio, osteggiati da Telecom che poteva (e può tutt’ora) vantare il controllo dell’ultimo miglio.

La battaglia per la ADSL senza canone

Adsl senza linea

Nulla vieta tecnicamente di avere una ADSL senza telefono fisso disponendo già di un doppino di rame in quanto i dati passano nello stesso cavo.

Il problema nasceva da fatto che Telecom non aveva alcun interesse a concedere ai concorrenti i propri doppini di rame su cui essi potevano vendere servizi (la Adsl senza “fonia” appunto) che li vedeva esclusi da vantaggi commerciali pur dovendone gestire l’ultimo tratto.

All’ostracismo di Telecom si sono opposti utenti e gestori che hanno invocato il parere del Garante che si è espresso favorevolmente, non ritenendo vincolante la presenza di un contratto voce per l’installazione di una ADSL ed obbligando di fatto Telecom ad offrire, a titolo totalmente gratuito (tramite i gestori che offrono tale servizio, non direttamente agli utenti finali) una linea senza contratto per poter usufruire solo ed esclusivamente del servizio dati.

Solo in seguito il Garante ha riconosciuto a Telecom un principio: quello del canone comunque da versare a titolo di manutenzione dell’ultimo miglio. Di fatto quindi, anche le ADSL senza telefono fisso richiedono un canone da pagare. A volte è più o meno chiaro nelle offerte degli operatori alternativi, ma comunqe c’è sempre.

Unbundling: gli operatori che portano il loro cavo sino al tuo appartamento

Unbundling

Il problema dell’ultimo miglio ora è risolto dall’ Unbundling Local Loop, ovvero la possibilità degli operatori non-telecom di affittare le infrastrutture di Telecom per divenire in tutto e per tutto responsabili del servizio reso ai clienti. In poche parole: il nuovo operatore stacca i cavi telecom e piazza i suoi, gestendo quindi direttamente anche l’ultimo miglio.

 

Eccone alcune offerte che permettono anche di staccarsi fisicamente da Telecom;

ma puoi trovarne altri su ADSL Senza Linea Fissa E Telefono Senza Canone

Telefonare senza… telefono fisso: VoIP

VoIP

Una linea dati veloce è utilizzabile anche per servizi VoIP (Voice Over IP) tramite un router adatto che ti permette di telefonare via internet.

Quasi tutte le compagnie che installano la ADSL senza linea infatti, offrono anche l’installazione del servizio VoIP con un normale numero telefonico distrettuale tramite il quale è possibile ricevere chiamate esattamente come la linea analogica normale, ma, sopratutto, chiamare con tariffe incredibilmente più basse specie per interurbane e internazionali.

Le tariffe ridotte, infatti, sono possibili grazie al fatto che le telefonate non passano nella rete analogica, ma attraverso internet.

L’unica piccola considerazione da fare è che per utilizzare il servizio di VoIP non è sufficente un normale telefono, ma un apparecchio adatto che costa un po di più, oppure un adattatore che consente di collegare il vostro normale telefono al router.

Per i telefoni VoIP il prezzo si aggira dai 90,00 euro in su (non confondere con i telefoni USB), mentre per gli adattatori che consentono di utilizzare il normali telefoni analogici si parte da un costo di circa 70,00 euro.

Attenzione però, per riconoscere una “vera” (economicamente parlando) offerta VoIP, fate attenzione al fatto che:

  • Non deve esserci alcun canone mensile (se non telefonate, il costo deve essere 0)
  • Nessuno scatto alla risposta

Un elenco di provider che offrono servizi interessanti elencato in  Offerte E Concorrenza Dei Big A Confronto, oppure puoi optare per offerte ADSL e telefono tutto incluso che permettono di risparmaire un bel po.

Data di prima pubblicazione: 22 Agosto 2005
Revisioni: 1 Febbraio 2010