543

Wikipedia e Propaganda: Ecco L’elenco Completo Delle Manipolazioni

Le manipolazioni delle voci di Wikipedia, la celebre enciclopedia libera online, da parte di CIA e Vaticano hanno fatto il giro del mondo ed avuto un certo clamore anche qui in italia (ecco un articolo da Repubblica.it).

La scoperta di tali manipolazioni si è resa possibile grazie ad un software di uno studente americano, Virgil Griffith, che monitora la storia dei cambiamenti delle voci di Wikipedia collegandole ai rispettivi IP addresses degli autori, in maniera da scoprire chi ha fatto cosa. O meglio, da dove sono partite le modifiche.

Wikipedia

Ecco l’elenco comleto delle manipolazioni, assai più lungo dei due casi a lungo discussi:

  • Microsoft ha tentato di coprire il fallimento del lancio della propria consolle XBOX 360
  • Apple ha modificato la pagina di Microsoft, aggiungendo commenti negativi di falsi utenti contro la società di Redmond
  • Microsoft ha fatto la stessa cosa con la pagina di Apple (una vendetta?)
  • Nella voce relativa all’11 Settembre, la NRA Americana inserisce la frase "l’Iraq è coinvolto nell’11 settembre…"
  • La Exxon rimuove le informazioni sui danni derivanti dall’estrazione di petrolio nell’ecosistema da un articolo
  • L’FBI elimina molte foto di Guantanamo dalla voce relativa
  • Scientology elimina alcune considerazioni critiche sulla propria organizzazione
  • Amnesty international rimuove alcuni commenti negativi
  • La Dell "ritocca" le proprie pagine eliminando alcune informazioni su come gestisce la forza lavoro nel terzo mondo
  • La EA Games elimina alcune considerazioni sulle metodologie di gestione degli impiegati e del lavoro
  • Alcune associazioni cinefile eliminano le notizie sugli attacchi dei cani contro gli esseri umani
  • Il Partito Repubblicano americano ha cambiato il termine "occupazione" in "liberazione" nella voce relativa al partito Baath, nella sezione Post-Saddam
  • La Nestlè rimuove alcuni commenti critici sul proprio modello di business
  • Dalle Nazioni Unite viene inserito un singolare commento su Oriana Fallaci: prostituta razzista.
  • Il Governo portoghese cancella notizie imbarazzanti su uno scandalo che vede coinvolto il proprio primo ministro
  • La Sony cancella informazioni allarmanti sul sistema blue-ray
  • Qualcuno dalla Reuter appella Bush come "omicida di massa"
  • Dalla Coca  Cola vengono eliminate informazioni su effetti indesiderati apportati dall’ingerimento della bevanda
  • La US University aggiunge la parolina "prestigiosa" nella propria scheda
  • La Boeing cambia la frase "La Boeing è una delle aziende leader…" in "La Boeing è l’ azienda leader…"
  • "La MSN è il maggio competitor di Google". Non suonerebbe strano, se non fosse per il fatto che questa frase è stata aggiunta proprio dalla Microsoft
  • Dalla BBC viene modificata la pagina di Blair, trasformando la sua bevanda preferita da caffè a vodka, ed il suo hobby dalla ginnastica alla… "camera da letto"

Se ti stai scandalizzando probabilmente non hai mai setito parlare di Edward Bernays e della Propaganda.

Get to the Point

Web Developement: 10 Errori Da Evitare

Da un ottimo post di Josiah Cole ecco un elenco di errori molto comuni, ma assolutamente da evitare, che vengono commessi sviluppando un sito web.

matita
Photo Credit: Craig Jewell

Ridimensionare il browser del visitatore

Ridimensionare dinamicamente la finestra del browser dei tuoi visitatori attraverso javascript può farti sentire potente ed è una delle tecniche maggiormente usate in siti di arte e media in generale, ma… non farlo mai per due motivi: è una tecnica molto usata negli spam sites e da al visitatore una sgradevole sensazione di invadenza.

Aprire il sito in una pop-up

Hai 2 secondi per catturare l’attenzione del visitatore che naviga da un sito all’altro in una manciata di secondi. Quando si carica una pagina l’utente vuol vedere informazioni, non links per aprire il sito in una pop-up.

Questa tecnica è molto usata dai Flash developers ma è una tecnica perdente.

Creare versioni del sito in base alla velocità di connessione dell’utente

Ti sarà capitato chissà quante volte: "Versione per banda larga – Versione per connessioni lente". E’ come se davanti al tuo negozio mettessi un cartello con su scritto: "Negozio squallido di qua – Negozio elegante di la (ma bisogna aspettare 30 secondi ed avere la cravatta)". Che faresti?

Imparare ad usare flash e mandare a quel paese gli sviluppatori

Flash è solo uno strumento che può migliorare alcuni aspetti di un progetto quali interfacce utente, accesso ai media ecc. Ma non è lo strumento più adatto per fidelizzare gli utenti ed organizzare le informazioni. D’altronde se persino Macromedia.com (gli sviluppatori di Flash) ha deciso di non sviluppare il sito completamente in flash un motivo ci sarà…

Tentare di ricreare gli standard di navigazione

Se in anni e anni di web developement i menu di navigazione sono in alto o a sinistra c’è un motivo. La creatività è sempre un valore aggiunto dei progetti web, ma tentare di modificare gli standard di usabilità consolidatisi in anni di lavoro può rivelarsi controproducente.

Non considerare la compatibilità con Firefox

Daccordo, Firefox copre una fetta di mercato ancora modesta se paragonata ad Internet Explore (circa il 10%), anche se in costante crescita. E’ anche vero che la compatibilità con Explorer copre la maggior parte degli utenti, ma Firefox è il futuro. E se un sito non è pienamente compatibile con Firefox vuol dire che è stato sviluppato da un professionista non attento e recettivo alle tendenze della grande rete che stanno guardando a standard aperti ed alla interoperabilità. E questo è male.

Avviare automaticamente la musica

Se utilizzi una traccia audio nel tuo sito segui questi due consigli: non avviare la musica automaticamente ma dai al visitatore la possibilità di farlo qualora voglia ascoltarla, ma sopratutto dai la possibilità di interromperla!

Usare metafore e doppi sensi

Ci sono troppi siti validi in giro per permettersi il lusso di mascherare i propri messaggi e far perdere tempo ai visitatori nel tentativo di capire ciò che vuoi dire. Parla chiaro, usa poche parole ma mirate e fai in modo che il tuo messaggio esca dalla home page chiaro e netto come uno schiaffo che prenda di sorpresa il visitatore.