503

Aumentare La Link Popularity Con L’Article Marketing: Un Test Reale

In questi giorni sto sperimentando tecniche di article marketing per incrementare la link popularity del mio sito in inglese ed aumentarne l’autorevolezza. Sono rimasto molto sorpreso già dai risultati ottenuti in brevissimo tempo. Ho deciso di condividere strategie ed esperienze.

Cosa è l’article marketing

Consiste nell’inserimento dei propri articoli in  apposite directories con diritto di ripubblicazione da parte di chiunque. Ogni volta che un articolo con i propri links viene ripubblicato si genera spontaneamente un aumento di inbound links verso il proprio sito con conseguente aumento della link popularity (marketing virale).

diffusione
Photo Credit: Lathspell

La linea che separa l’article marketing dalla pubblicità è molto sottile. Si fa article marketing quando:

  • Si danno informazioni utili agli utenti
  • I links costituiscono solo approfondimenti dell’articolo, che deve mantenere la propria utilità per gli utenti anche senza di essi

La scelta dei siti

Esistono migliaia di article directories in lingua inglese. La prima strategia è il criterio di scelta delle directories più popolari. Per sceglierne cinque ho deciso di usare un nuovo meta-motore, Aftervote.

Cerca contemporaneamente in Google, Yahoo e MSN (ho cercato free articles). Ho poi ordinato la serp per Page Rank e tra i primi 20 risultati ho estratto i 5 siti che mi sembravano più popolari;

Pubblicazione e monitoraggio della link popularity

Mi sono registrato in ogni sito ed ho inserito in ognuno:

  1. un primo articolo il 15 Aprile dal titolo Modem or ADSL router, how to make the choice
  2. un secondo articolo il 21 Aprile dal titolo How to make free phone calls via the internet using VoIP

Per monitorare la diffusione dei links ho memorizzato in del.icio.us le serp su Google utilizzando come chiave i titoli racchiusi da apici.

Dopo soli 2 giorni dall’inserimento del mio primo articolo Article Factory lo aveva pubblicato con un bel link iniziale nella home page. Con un minimo sforzo avevo guadagnato un link diretto da un sito con Page Rank 7!

Poi, giorno dopo giorno, ho verificato le corrispondenze nelle serp che aumentavano lentamente ma costantemente. Questo il risultato ad oggi:

  1. Articolo: Modem or ADSL router, how to make the choice
    • Inserito il 15/04/2007
    • Corrispondenze Google dopo 11 giorni: 86
  2. Articolo: How to make free phone calls via the internet using VoIP
    • Inserito il: 21/04/07
    • Corrispondenze dopo 6 giorni: 65

Comparazione traffico tra i siti di article marketing

Il sito che ha impiegato più tempo a verificare e convalidare il primo articolo è stato Ezine Articles. Questo mi ha incuriosito e  spinto a comparare il traffico dei cinque siti, anche in considerazione del fatto che il Page Rank di una pagina non è affatto un indicatore di traffico affidabile.

Ho utilizzato Alexa per correlare tra loro i trend dei 5 siti di article marketing e verificare quale, a prescindere dal Page Rank, fosse il più popolare. Guarda:

Trends Alexa

Ezine Articles è tra i 5 il sito di article marketing più visitato e guarda caso quello che ha impiegato  più tempo a convalidare l’articolo. Ma, come gli utenti più smaliziati sanno bene, i valori di Alexa sono assolutamente inaffidabili. O meglio, i valori assoluti di Alexa non sono affidabili, mentre la comparazione tra i trend di più siti può essere considerata una informazione affidabile.

Per cui ho appurato che Ezine Article surclassa gli altri quattro, ma volevo avere una idea di quanto fosse questo traffico. L’ho comparato pertanto  con un sito di cui ho una idea ben precisa in merito al numero di visite: repubblica.it.

E guarda qui:

Trend con Repubblica

Considerazioni

Questo è quello che sono riuscito ad ottenere in un paio di settimane con un pò di lavoro;

  • 151 link esterni ai miei articoli
  • 5 links quasi immediati, in particolare:
    • 3 links da pagina PR6
    • 1 da pagina PR5
    • 1 da pagina PR7

ed uno di questi ha un traffico superiore a repubblica.it. E non sono ancora stati convalidati tutti.

E’ giusto considerare che non tutti i 151 links hanno lo stesso valore, come è realistico immaginare che non tutti apportino rank o traffico in maniera eguale ma mi sembra sufficiente per poter affermare al di là di ogni dubbio o scetticismo che l’article marketing funziona, e meglio del SEO.

E l’Article Marketing in Italiano?

Purtroppo in italia l’article marketing è praticamente sconosciuto. Solo ora iniziano a nascere i primi siti e le prime directories di articoli, ma siamo ancora livello pionieristico. In particolare in italia mancano i meccanisimi di diffusione già rodati e praticamente automatici che ho riscontrato in inglese.

Anche alla luce dell’esperienza di Article Marketing Italia, un nostro progetto aperto di recente, mi sembra che anche da parte degli utenti ancora si faccia fatica a capire la sottile differenza che separa l’ Article Marketing dalla pubblicità.

C’è una tendenza diffusa ad inondare il web con comunicati del tipo noi siamo, noi facciamo, noi vendiamo. Ma chi ripubblicherebbe sul proprio sito una pubblicità altrui? Nessuno ovviamente. Per questo in Article Marketing Italia ho voluto comunque dare la possibilità di inviare CS, ma separandoli dagli articoli e con rigidi criteri di approvazione.

Ma sono convinto che presto si capirà il potenziale di questa forma di advertising ed anche da noi si apriranno interessanti prospettive. Nel frattempo, eccoti una lista di siti in lingua italiana ove poter iniziare:

Se ne ho dimenticato qualcuno aggiungilo nei commenti.

logo

Guadagnare Con Internet: Il Pay Per Click di Miva

Miva Monetization Center è una ottima alternativa ad AdSense per guadagnare con il proprio sito con annunci pay-per-click. Ho provato la versione inglese di Miva, ecco le mie valutazioni.

Miva

Gli annunci di Miva

Sono disponibili due tipologie di Ads differenti, entrambe contestuali;

  1. Ads testuali
    Blocchi di annunci in forma testuale analoghi agli ads AdSense. Vengono visualizzati negli stessi formati e con gli stessi meccanismi.
  2. Annunci Inline
    Vengono sottolineate le parole della pagina web e collegate al relativo sponsor. La sottlineatura è doppia per evitare di confondere l’Ads con i link dell’articolo.

Gli Ads Testuali

Una comoda interfaccia Ajax ti permetterà di generare il codice html da includere nella pagina per visualizzare gli sponsor. I blocchi di annunci Miva hanno più opzioni rispetto a quelli AdSense, è possibile infatti:

  1. Selezionare il formato (i soliti formati standard)
  2. Il numero di annunci
  3. Integrare una pop-up all’evento rollover (quando l’utente posiziona il mouse sull’annuncio)
  4. Includere immagini per ogni annuncio
  5. Visualizzare o meno link e url del sito sponsor
  6. Personalizzare colori e caratteristiche del testo

Come in Adsense è possibile salvare templates di annunci differenti. Per visualizzare gli annunci sarà necessario incollare il codice HTML nel sorgente della pagina.

Gli ads inline

La seconda tipologia di ads che Miva permette di utilizzare consiste nel likare parole del testo ad uno sponsor correlato.  Gli Inline Ads hanno veramente un ottimo livello di configurazione. In fase di configurazione dello script si può operare sui seguenti parametri:

  1. Il numero massimo di chiavi (parole) da collegare agli sponsor
  2. Link a tutte le occorrenze di una singola keywords oppure solo alla prima occorrenza trovata nella pagina, ignorando le altre
  3. Utilizzo di opportuni tags (markers) per selezionare sia i blocchi di testo per la contestualizzazione che quelli ove visualizzare i links agli sponsor.

Preverenze Miva Inline

Questa ultima caratteristica è quella che mi ha colpito maggiormente poiche permette di raffinare il funzionamento dei link contestuali a proprio piacimento.

La sottolineatura delle chiavi è doppia e di colore verde per non confonderle con i normali link della pagina. Gli Inline ads visualizzano una pop-up con una descrizione dello sponsor. La remunerazione avviene al click dell’utente.

Bisogna fare un poco di attenzione utilizzando questi annunci poiche non impostando a dovere i markers di contestualizzazione si corre il rischio di vedersi sottolineare parole dei titoli o altri testi non rilevanti come testate, voci di menu ecc.

Miva inline demo
Ecco come appaiono gli Inline Ads nelle tue pagine

Varietà degli Advertisers e impressioni

Gli advertisers sono gli stessi sia per i blocchi di annunci che per gli Inline Ads . Rispetto ad AdSense la varietà è decisamente inferiore. Per questo motivo la contestualizzazione degli annunci funziona molto meglio con AdSense in quanto la varietà di Advertiser permette una maggior verticalizzazione dei meccanismi contestuali di ogni articolo.

Per quanto riguarda gli Inline invece ho avuto veramente una ottima impressione in quanto la minor varietà di Advertisers viene sopperita dal fatto di poter trovare più chiavi rispetto ad un singolo sponsor. Ad ogni modo ho notato che molte chiavi in realtà non sono associate ad un prodotto o servizio specifico ma motori di ricerca che come Advertisers di Miva acquistano evidentemente parole dall’argomento più svariato per indirizzare gli utenti alle loro serp (Ask è uno di questo, molto presente negli Inline ads).

In teoria questi dovrebbero essere gli ads meno remunerativi ma è solo una mia supposizione. In ogni caso, rispetto ad AdBrite che offre come Miva annunci contestuali ed Inline Miva è risultato senza dubbio più efficace e performante (leggi la recensione su AdBrite).

Livello di guadagno

Il test di un mese che ho eseguito su un sito in lingua inglese mi ha fatto capire che Miva non eguaglia AdSense a livello di remunerazione, ma ci si avvicina molto. Forse è il programma di affiliazione che si avvicina di più alle potenzialità di AdSense per un Publisher.

Osservando le statistiche ho avuto l’impressione che rendano molto di più gli inline ads piuttosto che i blocchi di annunci tradizionali.

Precauzioni e consigli

Se non utilizzato con moderazione e le dovute accortezze Miva Inline Ads rischia di essere più un danno che una risorsa. Questi i consigli:

  1. Non scegliere mai più di 5 chiavi
  2. Seleziona sempre le prime occorrenze delle chiavi, e non tutte altrimenti si rischia di avere una pagina piena di doppie sottoineature verdi (un bel caos)

Per iscrivesi a Miva UK non è necessario un traffico minimo. La registrazione è semplice e pressochè immediata. E’ possibile gestire più siti con un account, ma ogni singolo sito richiede l’approvazione di Miva.

Ecco i siti di Miva per i vari paesi:

La lingua del sito è vincolante per il programma di affiliazione. Con l’account utilizzato per la recensione (Miva UK) non è stato accettato un sito in lingua italiana.


Update del 10/04/2011: Miva ora opera esclusivamente tramite  l’unico sito istituzionale Miva.com

497

Web2.0: Meno Di Uno su Cento Genera Contenuti, Ma Osservando Meglio…

Una recente ricerca di Hitwise ha ridimensionato drasticamente l’importanza degli User Generated Content nel Web 2.0. La definizione stessa di Web 2.0 non è mai stata chiara e definita ma negli ultimi tempi sembrava aver trovato la sua naturale definizione come  web di Contenuti Generati dagli Utenti. Ebbene, finalmente è chiaro che gli utenti, o meglio, la stragrande maggioranza di essi non generano contenuti.

La regola dell’1%, così come il recente studio di Hitwise ha appurato ad esempio che:

  • solo lo 0,16% condivide video in YouTube
  • lo 0,2% condivide immagini in Flickr

Gli altri utenti? Vengono definiti fruitori, ovvero coloro che attingono ai contenuti generati da questa stretta minoranza di utenti produttivi.

I player del Web 2.0

Quella piccolissima percentuale di utenti attivi, che generano informazione, sono sempre esistiti anche prima di internet. Potenzialmente sarebbero esistiti prima di internet anche i numerosissimi fruitori di tali notizie.

Mancava un mezzo che permettesse a queste piccolissime voci di arrivare ad una vasta moltitudine di ascoltatori.

Tra ricerche, articoli e studi a mio avviso manca un player fondamentale; colui che funge da collante tra chi genera contenuti chi ne usufruisce. Possiamo definirlo un connettore. Cosa è un connettore? Semplice; è colui che diffonde i contenuti generati da una strettissima percentuale di utenti  in maniera capillare e accuratissima attraverso strumenti di social networking come Digg, Slashdot, l’italiano OkNotizie e gli altri numerosissimi siti di conoscenza condivisa e social news (ognuno di noi ovviamente può ricoprire nel contempo i ruoli di players differenti).

Il Web 2.0 è la  vastissima rete di distribuzione (utenti+strumenti) che hanno reso obsoleto il mainstream, cosi come una valle accuratamente  irrigata fa venir meno la necessità di attingere all’unico fiume.

Social Network
Image Credit: tasosk

La hot property del Web 2.0

La situazione sin qui delineata è di per sè una indicazione ben chiara riguardo il  fattore determinante del web e della rete nel futuro. Un esercito di famelici utenti è già in attesa di nuove informazioni ed un esercito altrettanto numeroso di diffusori è pronto a veicolarle in ogni luogo, ogni vicolo, ogni pertugio.

I contenuti originali sono la hot property del Web 2.0.

495

Mobivox Chiamate Skype Da Qualsiasi Fisso O Cellulare

Fonte Voipblog.it

Ho avuto modo di provare la beta di Mobivox, il servizio "mobile voip" (tra virgolette perché funziona in realtà da qualsiasi telefono) di cui vi ho parlato pochi giorni fa. Come scrivevo, Mobivox permette di chiamare i propri contatti Skype, se online, utilizzando dei numeri di accesso, quindi attraverso normali chiamate GSM (o da telefoni fissi). Una volta registrato il proprio numero (o più di uno) il sistema ci riconoscerà automaticamente grazie al callerID e sarà possibile avviare una chiamata Skype semplicemente pronunciando il nome del destinatario.

Mobivox

La registrazione è molto semplice ed è subito chiesto di inserire il proprio numero di cellulare. Una volta attivato l’account è possibile inserire alcuni contatti "preferiti" o procedere subito selezionando dalla lista i numeri di accesso che vorremo usare. Io ho selezionato Bologna, Venezia e Londra, ho cliccato su add e a quel punto ho potuto ricevere un SMS (o in alternativa una email) contenente i numeri da me selezionati (per salvarli comodamente sulla rubrica del telefono).

A questo punto è possibile iniziare a chiamare un numero di accesso Mobivox e avviare così una chiamata Skype ad uno dei nostri contatti. Il riconoscimento vocale sembra funzionare piuttosto bene, anche se è ovviamente limitato alla lingua inglese, in ogni caso è possibile anche digitare il nome del contatto sulla tastiera del telefono, probabilmente l’ideale per chiamare contatti con nomi italiani (per passare dalla modalità "riconoscimento vocale" a quella "tastiera" basta premere il tasto #).

Per dimostrarvi il funzionamento del servizio ho registrato una chiamata effettuata con il mio cellulare (il destinatario è "Skype Test Call", il servizio di test di Skype). Scarica la registrazione.

La qualità dell’audio è ottima, i tempi per avviare una chiamata sono piuttosto ridotti ed il servizio sembra tutto sommato piuttosto comodo da utilizzare.

Se avete un piano tariffario che include minuti di chiamate ai telefoni fissi nazionali (in USA e UK funzionano quasi tutti così), le chiamate sono virtualmente gratuite, altrimenti si applicano le tariffe per le chiamate nazionali previste dal vostro operatore.

Dal proprio account, cliccando sul tab "My contact Book" è possibile modificare i nomi dei propri contatti che contengono simboli (non pronunciabili e quindi incompatibili con il servizio). E’ anche possibile chiamare un utente Skype o numero di telefonia fissa cliccando sul contatto nella nostra rubrica: riceveremo la chiamata sul nostro cellulare o altro telefono registrato (in modo simile al funzionamento di Jajah).

Alcune funzionalità avanzate sono accessibili semplicemente premendo il tasto * (asterisco) durante una telefonata. E’ possibile trasferire una chiamata in corso al proprio telefono fisso, senza interrompere la telefonata o ancora avviare una conferenza tra più persone.

Cosa ci guadagnano? Attraverso Mobivox è possibile chiamare anche contatti skypeout e numeri di telefonia fissa/mobile utilizzando il credito che abbiamo precedentemente acquistato (inizialmente sono accreditati 2$ per provare il servizio) e pagando le tariffe previste da Mobivox per le chiamate (internazionali) (che si sommeranno al costo per la chiamata nazionale in corso). In futuro alcuni servizi avanzati saranno tariffati oltre un certo limite di utilizzo.

Usereste un servizio simile?
Io penso proprio di si, sembra un’ottima alternativa a servizi come Jajah e Rebtel (per evitare le tariffe di roaming o per chiamate internazionali) e, se non abbiamo un piano dati adatto, può essere più conveniente di Fring per chiamare contatti Skype (chiaramente il servizio è completamente diverso, qui non si va oltre la telefonata, Fring offre un’esperienza del tutto simile a quella offerta da Skype su un PC)

494

Ritorna AdsBlackList: Filtra Gli Ads Poco Remunerativi Ed Ottimizza I Guadagni

E’ tornato AdsBlackList, l’ottimo servizio di webmarketing che aiuta ad ottimizzare guadagni dei publishers e gli investimenti degli advertisers.

AdsBlackList

AdsBlackList è indirizzato specificamente a programmi di affiliazione pay-per-click:

La base dati dei siti in questione è gestita con dinamiche di social networking: ogni utente può segnalare un sito sia come poco remunerativo (LCPC – Low Cost Per Click) sia come spam sites (MFA – Made For Ads). Oltre all’URL vanno segnalate le chiavi correlate. Tali segnalazioni vengono poi confermate o confutate dagli altri utenti.

E’ particolarmente utile per tentare di limitare per quanto possibile la frustrazione dei click da un centesimo a fronte degli sforzi richiesti per mantenere un sito dignitoso.

Come filtrare gli ads poco remunerativi

E’ necessario iscriversi, l’account base è gratuito. Si inserisce la URL del proprio sito e vi si associano le chiavi di maggior rilevanza. I publishers possono utilizzare le chiavi principali con cui vengono trovati dai motori perchè presumibilmente saranno anche quelle utilizzate maggiormente nei meccanismi contestuali dei programmi di affiliazione (puoi usare Analytics se disponi di un account), mentre i publisher ovviamente inseriranno le keywords che intendono utilizzare nelle campagne di AdWords o Overture.

Fatto questo si andrà a selezionare il genere di lista da generare: se gli ads a basso costo per click (LCPC) o i siti spam (MFA). Viene infine generata una lista di siti considerati “dannosi” per il nostro: pessimi come advertisers o dannosi come publishers.

Per evitare di visualizzare gli ads di questi insersionisti basterà inserire la lista nel filtro dei competitor.

Funziona?

Il meccanismo illustrato ha senso, ma come al solito si deve provare. Io ho avuto modo di provarlo lo scorso Marzo prima che chiudesse, venisse ristrutturato e riaperto (il 18 Aprile) dalla Vision i.T Services.

La mia impressione è stata molto positiva, anche se per avere un giudizio più affidabile servirebbe molto più tempo. Ti consiglio in ogni caso di provarlo avendo cura di:

  • Identificare bene le chiavi del tuo sito
  • Rinfrescare la black list ogni settimana (advertisers e publishers cambiano rapidamente)
  • Verificare le policy del tuo programma di affiliazione.

Considera anche che, come sempre in questi casi, la stragrande maggioranza delle segnalazioni è per siti in lingua inglese.

Esistono 3 account: Member, Premier Member and Premier+ Member. Il primo è completamente gratuito, ma con la limitazione di 50 siti per lista. il secondo puà generare liste sino a 200 siti ed il terzo permette di gestire direttamente gli account AdSense con il sistema AdsBlackList.


Avviso: Il servizio è stato sospeso

490

Ustream Crea La Tua WebTV In Streaming Con La Webcam

Ustream ti permette di trasmettere in streaming le tue trasmissioni usando la tua connessione internet e la webcam collegata al computer e creare la tua WebTV. Non hai bisogno di alcun software o hardware particolare.

E’ un servizio web based in versione beta. La registrazione è gratuita.

UStream

Creare il tuo programma in streaming

E’ possibile creare i propri programmi nell’area Broadcast del pannelo di controllo degli utenti. E’ sufficiente inserire;

  • Il titolo del programma
  • la categoria
  • la descrizione
  • giorno e ora dell’evento

ed altre informazioni addizionali.

Avviare un nuovo straming live

Per avviare la trasmissione è sufficiente selezionare l’evento nel pannello  Broadcast e selezionare "Play Live".  Quando si avvia una trasmissione si apre una pop-up che visualizza lo streaming. Le immagini vengono visualizzate da un apposito player senza bisogno di ulteriori software o impostazioni particolari.
L’evento si può anche registrare, in questo caso basterà cliccare su "record" per fare in modo di salvare automaticamente le riprese audio/video.

Visualizzare la tua trasmissione su altre pagine web

Ogni programma in streaming ha un suo codice HTML che ne permette la visualizzazione in ogni pagina web della rete, esattamente come avviene per i video di YouTube. Viene generato un codice HTML sia per la visualizzazione degli streaming live che per quelli registrati.

Si possono visualizzare in diretta gli eventi live utilizzando l’apposito codice HTML associato all’evento che stati riprendendo nella pagina "Broadcast". Tutte le trasmissioni registrate vengono salvate in "my Stuff". Ad ogni trasmissione corrisponde un apposito codice HTML per visualizzarne lo streaming.

Crea la tua WebTV

Con Ustream.tv puoi creare la tua webTV personale e diffondere le tue trasmissioni utilizzando piattaforme di social networking come YouTube, MediaPortal oppure Democracy.

486

Banda Larga Per Telefonini: Offerte Umts e Hsdpa A Confronto

Gli smartphone di ultima generazione diventati veri e propri terminali internet portatili e le soluzioni VoIP sui cellulari per telefonare via internet gratis via wifi stanno rendendo necessaria una offerta Flat di connettività mobile a banda larga competitiva ed accessibile.

A parte qualche voce su nuovi piani di connettività hsdpa vantaggiosi, al momento la mancanza di offerte soddisfacenti costituisce un vero proprio freno all’esplosione di questo tipo di tecnologia.

Palm
Photo Credit: Stefanie L

Qual’è la situzione in italia in merito alle offerte di connettività mobile a banda larga?

Offerte hdspa di Tim, Vodafone, Wind e Tre

La connessione hsdpa è l’unica tecnologia in grado di reggere il confronto con le ADSL che abbiamo a casa. E’ in grado di supportare velocità di download sino a 3,6 Megabit per secondo. Segue una sintesi delle offerte presenti al momento nei siti dei principali operatori di telefonia mobile. Ho scelto i piani che più si avvicinano ad un’offerta Flat, ovvero quelli con il maggior volume di traffico previsto dall’offerta (Utenze Business).

  • Vodafone Connect Unlimited
    • Attivazione: -
    • Canone Mensile: 70 euro
    • Traffico incluso: 1,5 Gb al mese (3 per bimestre)
    • Traffico eccedente: 0,05 cent per Kb
    • Hardware: 9 euro al mese
    • Minimo contrattuale: 24 mesi
  • ADSM Card TRE
    • Attivazione: 19 euro
    • Canone mensile: 19 euro
    • Traffico incluso: 20 Gb al mese circa (5 per settimana)
    • Traffico eccedente: 0,048 cent per Kb (1 euro per Mb)
    • Hardware: in comodato gratuito
    • Minimo contrattuale: 24 mesi
  • Wind
    • Al momento non sono presenti offerte
  • Tim UMTS Hi-speed: Maxxi tim Web Facile
    • Attivazione: Nessuna, la navigazione hsdpa è tariffata come le altre (gps, umts, 3G)
    • Canone mensile: 20 euro
    • Traffico incluso: 0,5 Gb al mese circa (500Mb al mese)
    • Traffico eccedente: 0,6 cent per Kb
    • Hardware: non fornito, a carico del cliente
    • Minimo contrattuale: no

Tabella riepilogativa offerte hsdpa

   Attivazione  Canone mensile
 Traffico mese
 Traffico eccedente
 Hardware  Minimo contratto
 Vodafone  € 0 € 70  1,5 Gb  0,05 € / Kb  9 € / mese 24 mesi 
 Tre  € 19 € 19  20 Gb  0,05 € / Kb  0 € / mese 24 mesi 
 Wind  -
 Tim  € 0 € 20  0,5 Gb  0,6 € / Kb  24 mesi 

Da sottolineare che a seguito del decreto Bersani è possibile disdire anche prima dei 24 mesi, ma gli operatori hanno introdotto una clausola in base alla quale l’utente deve pagare i costi sostenuti dall’operatore per il cambio, ma questi costi non sono definiti.

Tornando alle offerte è semplice osservare che una offerta tra le tre disponibili è assolutamente fuori competizione. E’ la proposta ADSM Card Tre che offre ben 20 Gb di traffico al mese al prezzo di 19 euro mensili. Vodafone e Tim sembrano assolutamente fuori mercato. O meglio sono assolutamente improponibili per chi effettivamente abbia l’esigenza di essere connesso perennemente.

L’unico dubbio che ho è se Tre consente di attivare tale offerta anche con uno smartphone di proprietà dell’utente, senza dover necessariamente utilizzare quello in comodato d’uso che solitamente viene fornito.

Un altro aspetto da sottolineare, grazie alla segnalazione di Andrea, è che Tre fa pagare il traffico GPRS a 1 euro per megabyte fuori dalla copertura hsdpa e visto che tale copertura non è poi così vasta, questo potrebbe far lievitare notevolmente i costi nel caso in cui ci si connetta fuori dalla copertura HSDPA.

Le tariffe sono state prese nei siti dei rispettivi operatori e sono ovviamente quelle valide al momento. Ti raccomando sempre di far riferimento ai rispettivi siti per info aggiornate ed ufficiali.

485

Nokia N95: Lo Smartphone Definitivo Per Geeks?

Il Nokia N95 sembra essere lo smartphone definitivo. Non sono molto incline a trattare hardware e oggetti nel mio blog, ma questo gioiellino presenta delle funzionalità che potrebbero renderlo lo strumento perfetto per Geeks, Bloggers e microeditori. Le funzionalità principali sono:

  • Sistema Operativo Symbian
  • Connettività integrata hsdpa e wifi
  • Fotocamera a 5 Megapixels
  • Videocamera con qualità DVD
  • Display ad alta risoluzione
  • Slot di espansione MiniSD

Nokia N95

Avere un sistema operativo Symbian sul proprio smartphone vuol dire disporre di un vero e proprio computer mobile, pertanto disporre di software e funzionalità aggiuntive per dispositivi mobili praticamente illimitata.

Se a questo aggiungi la connessione hsdpa e wifi allora sarai sempre connesso ad internet. La connessione hsdpa è una connessione mobile che utilizza la rete del tuo operatore ad una velocità paragonabile ad una ADSL (3,6Mbit /sec max). La connessione wifi invece ti consentirà di essere connesso utilizzando un hotspot disponibile.

Le connessioni hsdpa (o super-umts) come viene chiamata da alcuni operatori prevede un piano telefonico dedicato. Qualora non sia presente, lo smartphone utilizza automaticamente le connessioni disponibili (3G, Umts, GPRS).

La videocamera e la fotocamera integrate nel Nokia N95

Con l’espansione MiniSD sarà possibile aumentare la memoria del palmare sino a 2 Gigabyte, rendendo possibile di fatto la ripresa di eventi e conferenze che poi possono essere digitalizzate per il web e pubblicate. La videocamera in particolare ha una qualità di 30 frames per secondo.

In teoria potrebbe anche essere possibile il broadcast in tempo reale utilizzando servizi di broadcasting via web utilizzando la videocamera come una webcam. Con una connessione a banda larga (hdspa o wifi) il Nokia N95 diventa uno strumento internet di editoria video  veramente interessante.

VoIP mobile

Le funzionalità di connessione  wifi in presenza della compatibilità Java lo adano perfettamente ai nuovi strumenti VoIP per telefonare in internet gratis come Truphone, che permette di chiamare gratis in piùà di 40 paesi utilizzando gli hotspot disponibili.

Sorvolo inoltre sulle altre funzionalità (radio, MP3 Player, TV Out, ecc) sottolineando comunque la presenza di un navigatore satellitare GPS con mappe integrate. Il costo è un pò alto: circa 800 euro.

484

TruPhone Il VoIP Gratis Col Cellulare Verso 40 Paesi

TruPhone è una applicazione VoIP per cellulari di ultima generazione. Permette di telefonare verso fissi di 40 paesi con il proprio telefonino con tecnologia VoIP.

La differenza tra questo VoIP mobile ed altri è che utilizza la connessione wi-fi del telefonino e non la rete dati (gprs, umts ecc) tagliando pertanto i costi con il tuo operatore e sfruttando solo l’hotspot a cui si ha accesso. Questa è la lista degli smartphone compatibili.

Donna al cellulare
Photo credit: Iryna Kurhan

Installazione di Truphone

Se il tuo telefonino è compatibile, puoi installare il software VoIP inviando un SMS al numero +44 7624 000 000. Presto riceverai una risposta, sempre via SMS, con l’URL al quale dovrai collegarti per scaricare il programma ed installarlo.

sms truphone

Sarà poi sufficiente seguire le istruzioni step-by-step presenti nell’ area di supporto di TruPhone. Durante la fase di installazione sartà necessario aprire un account gratuito sul sito. Servirà per concludere la procedura di installazione.

La connessione usata è Wi-fi, non la rete gprs/umts

E’ bene chiarire subito che si ha bisogno di uno smartphone che possa utilizzare connessioni wi-fi (non la rete gprs), pertanto bisogna aver accesso ad un hotspot per poter sfruttare al meglio questa grande opportunità.

 Cerca hotspot

Gli hotspot nel mondo stanno aumentando in maniera impressionante grazie anche ad iniziative come FON, anche se in italia siamo ancora un pò indietro. Basti pensare che le connessioni wi-fi dei nostri aeroporti sono ancora a pagamento, cosa che non mi è mai capitato di riscontrare all’estero. In ogni caso vale la pena anche solo utilizzando quella del tuo ufficio o quella di casa.

Le chiamate gratuite

Durante la fase di registrazione ci verrà assegnato anche un numero di rete fissa che ci permettera di essere contattati telefonicamente da chiunque (se siamo connessi). Le numerazioni al momento sono limitate a numero inglesi ed americani.

Questo non ci impedisce affatto di telefonare, le chiamate VoIP col cellulare rimarranno gratuite. Piuttosto chi ci chiamerà con un telefono dovrà pagare una chiamata internazionale. Sul sito viene specificato che nel futuro verranno messe a disposizione numerazioni geografiche di altri paesi, ma in Italia stiamo ancora aspettando l’introduzione di numeri nomadici da tempo e l’impressione è quella che nessun governo voglia infastidire i grandi operatori telefonici.

 I paesi verso i quali è possibile telefonare col VoIP mobile gratuitamente sono questi (c’è anche l’Italia). Per gli altri comunque le tariffe sono molto convenienti.

Home page: http://www.truphone.com

482

AfterVote Social Engine, Determina La Serp Con I Tuoi Voti

Aftervote (Younanimous) è un metamotore che cerca contemporaneamente su Google, MSN e Yahoo offrendo alcuni meta-data nei siti restituiti ed integrando funzionalità di social networking  e social bookmarking.

Aftervote

I risultati

Le serp di Afrtervote vengono restituite integrano quelle dei tre motori di ricerca utilizzati. Di fianco ad ogni risultato viene visualizzato il posizionamento di quella url in ogni motore. Nei criteri di sorting è possibile riorganizzare le serp in base ad un singolo motore cliccando sull’apposita icona. Oltre a visualizzare la serp per motore puoi utilizzare con criterio di sorting il ranking Alexa o il Page Rank.

I meta-data di Younanimous

Vengono mostrate informazioni addizionali per ogni risultati quali;

  • Valore Ranking Alexa
  • Page Rank
  • Chached pages su: Google, Yahoo! e MSN

Serp

Funzionalità di social bookmarking e social networking

Ogni risultato può essere condiviso con de.icio.us o Digg, inviato per email oppure inviato a qualcuno. Poi la funzionalità su cui punta maggiormente Younanimous sono i meccanismi di gradimento dei risultati che solitamente siamo abituati a vedere in portali di social-news. Ogni risultato infatti può essere votato con un si o un no. .

Gli autori indichiano chiaramente che tali funzionalità servono per migliorare la qualità delle serp ed eliminare lo spam, anche se non mi è molto chiaro quale sia la differenza tra il click sul sito scelto e l’OK, se non il pericolo di azioni deliberate per alterare le serp avvantaggiando i propri siti o danneggiando la concorrenza.

Un click su un determinato risultato infatti è già considerato di fatto da Google una sorta di "gradimento" di quel risultato in correlazione alla ricerca effettuata.

Gli autori del progetto puntano tutto sulla velocità di questo metamotore con interfaccia Ajax, e sulle funzionalità di social networking. Alcune funzionalità saranno impementate in seguito.